Tantissimi gli sprechi e a pagare la crisi i soliti noti

Si parla di supertasse, aumenti dell'iva, solidarietà, mi domando: ma l'Italia non era la Nazione migliore d'Europa? Non era il Paese dove le banche reggevano? Adesso siamo a rischio default e si fa la corsa a mettere le mani nelle tasche degli italiani.
Vogliono tagliare mille Comuni quando occorrono circa mille consiglieri comunali per uno stipendio di un Consigliere regionale; questo indica che va tagliato il vertice non la base; gli stipendi che vanno eliminati sono quelli delle Province dove gli amministratori si vedono solo in passerelle politiche con tutto un corollario di servizi che non si sa bene a cosa servono come la Polizia provinciale, della quale non si capisce bene quali siano i compiti dato che i pattugliamenti si vedono veramente di rado, almeno nella mia Provincia; le auto di rappresentanza etc. etc.
A livello regionale, invece, andrebbe rivisto in sistema di remunerazione: qualche tempo fa sentii in una trasmissione televisiva che il Governatore della Regione Campania guadagnava di più del Vice presidente degli Stati Uniti d'America, beh mi sorprende che i politici non parlino di tagliare questi sprechi, ma di tassare gli italiani, mi viene da pensare che si stia tirando troppo la e in strada si sente aria di rivolta, perché lavoro per i giovani non ce n'è e aumentando le tasse non credo aumentino anche i posti di lavoro, soprattutto se i lavoratori sono sempre meno queste benedette tasse chi dovrebbe pagarle? Altro capitolo sono le auto blu. L'auto del Comune che serve al Sindaco della mia Cittadina in Provincia di Napoli (circa 27000 abitanti) per gli incarichi amministrativi da adempiere, quindi per incontri e quant'altro è una Lancia K 2,4 litri JTD (2400 centimetri cubi); basta fare un preventivo con qualsiasi compagnia assicurativa ed inserire i dati di questa auto per capire quanto costa solo di assicurazione, tassa di possesso, ad esse vanno aggiunte le giuste manutenzioni e il carburante necessario per farla muovere e portare solo due persone autista e Sindaco nella peggiore delle ipotesi. Sicuramente non sarà il caso di tutti i comuni, ma è giusto ammettere che la maggior parte dei Comuni questa è la situazione con variazioni di assicurazioni e carburanti diverse da Provincia a Provincia e da Regione a Regione. Non sarebbe meglio scegliere automobili che consumino meno e costino meno per gestirle?
Pensare che ogni politico italiano ha una vettura di categoria alta; immaginiamo quanto risparmierebbe lo Stato scegliendo vetture medie compatte di piccola cilindrata con impianti a metano o gpl! La giustificazione data è stata quella che le auto di lusso sono questioni di etichetta, allora paghino i politici le spese di gestione, poi, per la loro etichetta, tagliano sui fondi delle forze dell'ordine tanto da non poter svolgere la manutenzione programmata ed alimentare le auto di servizio.Un altro punto dolente su cui nessuno mette bocca sono le proprietà della chiesa. I luoghi di culto non pagano l'ICI; questo mi potrebbe anche stare solo nessuno dice che anche gli alberghi ed altre strutture della chiesa non la pagano, tanto che alcuni Sindaci hanno protestato perché hanno ravvisato gravi ammanchi nelle casse del Comune. Tali privilegi non sono più proponibili con un regime di austerità tanto grave, quindi vanno aboliti; altro che lacrime e sangue.
È necessario abolire i voli di Stato di cui si è fatto largo e spregiudicato uso, da ciò arriva altro risparmio. I nostri politici, quando vogliono salvaguardarsi i privilegi, dicono sempre che queste spese non incidono: capite... non sono niente rispetto al bilancio dello Stato, ma al mio paese si dice: “tanta nient' accidetter' o' ciuccio” che vuol dire: “Tanti piccoli malanni uccisero l'asino”.
Le diarie dei Parlamentari, a mio avviso, sono uno scandalo. Considerando un impiegato, essa è un benefit che l'azienda riconosce a colui che si sposta dalla propria sede per raggiungere la località dove si trova il suo lavoro, se lavora fuori sede, e per il sostentamento dell'impiegato quando e costretto a restare più giorni; si presume che i Parlamentari che la prendono debbano spostarsi dal luogo dove vivono al fine di raggiungere Roma dove svolgono la propria attività dove sono costretti a restare: lo scandalo vero e proprio si consuma quando ci si accorge che la diaria viene percepita anche da coloro che sono residenti a Roma e che non ne avrebbero bisogno.
Necessario sarebbe anche il dimezzamento dei fondi necessari ai Ministri e Sottosegretari e rispettivi staff: mi pare che per un Sottosegretario e staff si aggiri introno ai 350mila euro annui.  
Altri fondi possono essere recuperati da coloro che non hanno pagato nulla per  riportare i capitali dall'estero in Italia: i cosiddetti fondi coperti dallo scudo fiscale attraverso il versamento coatto del 60% di ciò che è rientrato. Sono stato buono perché un paese serio mai avrebbe prodotto una legge che prevedeva un'inezia da pagare per mettersi in regola, tanto che, in questa operazione, mafiosi e grandi evasori hanno gongolato abbastanza, in barba agli spot che vanno in onda contro l'evasione che, per giunta, sembrano canzonare gli statali che pagano fino all'ultimo centesimo.
Volevo farmi un'idea di quanto costano tutte le infrazioni che colleziona il nostro Paese per non rispettare le direttive europee, non sono sta in grado di trovarle ma vi lascio questo link dove potrete farvi un'idea del numero. Se magari riuscite a trovare le somme postatele in un commento. 

Commenti