Quando un medico sceglie di fare altro... umiliare le donne

Ho appena finito di leggere un articolo su Repubblica riguardante il caso del ginecologo di Melzo che urla a tre pazienti di essere assassine perché vogliono abortire.

Le donne umiliate e colpite da un punto di vista morale decidono di portarlo dinnanzi al Giudice di Pace e di chiedere un risarcimento, tuttavia, a quanto sembra, il medico, simpatizzante di "Comunione e Liberazione", vorrebbe accordarsi con una lettera di scuse invoncando anche il fraintendimento.

Sinceramente, se fossi nelle donne umiliate non accetterei mai l'accordo perché anche se il medico dovesse scusarsi, in ogni caso ha detto ciò che pensava. Il "gentile" dottore sa benissimo che potrebbe essere condannato anche in altre sedi di giudizio.

La situazione, invece, è ben diversa perché non solo non è stato offerto un supporto morale alle donne che sicuramente non erano li a cuor leggero, ma anche se fosse stato offerto loro un supporto psicologico sarebbe crollato come un castello di carte dopo la sfuriata del medico.

Non c'è niente da fare ancora una volta si nota che la spiritualità unisce i popoli mentre le religioni le dividono; l'Italia sta pagando, in primis, un cotributo di vite umane e forti somme per combattere i terroristi integralisti islamici in Afganistan, ma non ci accorgiamo che li abbiamo anche noi in Italia solo non sono islamici, basti pensare al caso di Eluana Englaro dove il Ministro Sacconi fu denunciato per violenza privata, oppure questo caso in qui tre donne sono pubblicamente umiliate quasi fossero alla gogna, ancora la pillola abortiva che sta incontrando contrasti senza precedenti; cosa ci sta accadendo? il mondo ha bisogno di meno crociati e più uomini onesti.

 Conviene darci una regolata: manca solo che "Comunione e Liberazione" si dia alla "caccia alle streghe" per avere un contingente americano, con tanto di mandato dell'ONU, che cerca di ristabilire l'ordine come in Afganistan anche in Italia.

Perdonate l'ironia ma veramente non se ne può proprio più. Lascio il link dell'articolo.

Ti è piaciuto l’articolo? Clicca su OK!

Puoi votare altri articoli anche in questa pagina.

Commenti