Le Parole di Fini a Gubbio? Perle date ai porci

Non c'è che dire Fini a Gubbio ha data un'ottima lezione di politica ha parlato di Democrazia interna al Pdl, ha parlato della legalità e di come un partito che aspiri ad avere il 40% dei voti debba ricercarla, ben lontano da ciò che dichiarava Berlusconi sulle indagini di mafia che si accingono ad essere riaperte. Ha parlato di immigrazione e ha spiegato che non va fatta "d'un erba un fascio" ed affrontata com un problema di sicurezza, come vorrebbe la Lega. Ha spiegato, inoltre, che un partito serio non può evitare sempre il confronto, ma deve discutere anche in aula solo così può crescere; ha parlato, per come mi è parso di capire, da vero leader di una destra europea e moderna.

Il Presidente della Camera ha voluto denunciare lo stillicidio contro di lui, appellato in tutti i modi solo per essere non in accordo con Berlusconi o per chiedere che il partito si riunisca per un confronto democratico.

Il plauso alle sue parole giunge anche dalle istituzioni europee segno che sono un po' tutti stanchi del modo di fare di Berlusconi, purtroppo le parole del Presidente della Camera a Gubbio, a mio avviso, sono state come "perle date ai porci"; lo si capisce dall'intervento di Frattini che nel suo intervento dice: "Lo stillicidio vergognoso è quello contro Berlusconi. La solidarietà umana va oltre il dubbio politico e oltre il fatto che dobbiamo parlare di più. C'è una rete internazionale che non solo vuole il male di Berlusconi ma anche dell'Italia".

Chissà se le parole di Fini verranno ascoltato, l'impressione che ho mi porta a pensare che tutti quelli che entrano nel Pdl poi perdono la loro identità, non perché vogliono perderla ma perché non la si può esporre; Bene ha fatto la Lega a restarne fuori perché conta più di AN che è entrata nel partito del Premier. Mentre un dubbio mi assale: che Fini venga ostracizzato?

Mi domando perché Fini non prenda un gruppo di persone serie e corrette ed esca definitivamente dal Pdl che è tutto fuorché un partito.

Ti è piaciuto l’articolo? Clicca su OK!

Puoi votare altri articoli anche in questa pagina.

Commenti