Diffidate Vodafone e Tim


Autorità per le Garanzie nelle Comunicazione ha diffidato Tim e Vodafone che dovranno rendere trasparenti le informative sul diritto di recesso senza il pagamento di penali, come del resto prescrive il codice delle comunicazioni.


L'ispezione è partita l'indomani degli annunci dei due gestori di ritoccare le tariffe verso l'alto: partirà prima la TIM, che dal 9 settembre aumenterà le tariffe di oltre 10 piani telefonici di 3 centesimi di euro, mentre la Vodafone metterà lo scatto fisso alla risposta a 16 centesimi di euro dal primo ottobre.

A quanto sembra insieme con questa diffida l'Autorità ha anche avviato due procedimento sanzionatori nei confronti sempre di TIM e Vodafone riguardanti "l'inadeguatezza nel preavviso nella modifica di autoricarica scattata il 6 agosto" per la prima mentre "la scarsa trasparenza nelle condizioni economiche dell'offerta" per la seconda.

Molti utenti che si sono rivolti alle Associazioni dei consumatori minacciano di cambiare gestore conla portabilità del numero, secondo le stime di Altroconsumo circa 5 milioni di utenti che, come spiega l'associazione, non dovranno pagare alcun costo aggiuntivo per passare ad un'altro operatore che va secondo la prassi da 5 a 8 euro.

Per info clicca qui.

Commenti