venerdì 24 luglio 2009

Basta allarmismi complottistici sull' influenza suina.

Siamo in periodi veramente critici di per se e la paura grazie ai continui allarmismi che si trovano sulla rete e trasmessi da quelli che continuiamo a chiamare mezzi di informazione come, ad esempio, le "profezie" di Nostradamus, il calendario Maya e altre profezie di sette che non sto qui a riportare, non fanno altro che rendere la miscela esplosiva.

Ultima cavolata che si tenta di impiantare come complotto nell'opinione pubblica, per incitare la gente alla follia generale, è il virus H1N1 che sarebbe stato prodotto ad arte, che sarebbe stato creato per arricchire le industrie farmaceutiche etc. etc. Non sarà, invece, che le industrie farmaceutiche vanno a nozze il terrorismo psicologico che fanno i media continuamente con il pauroso termine "pandemia"?

Volevo solo far presente che almeno una volta l'anno abbiamo una "pandemia": si chiama influenza stagionale se non sbaglio (non sono un medico) ed ogni anno produce vittime da riconoscere nell'insieme delle persone debilitate o malate gravemente.

Il famigerato dott. John Carlo di Dallas nelle sue dichiarazioni che è possibile leggere qui dice che è stato frainteso, ma per dare un informazione più corretta cito:
when Carlo said the strain had been cultured in a lab, he just meant: "They took the swab off the individual infected with the illness and grew it in the lab," he says. "It's confusing, but it certainly wasn't created in a lab. I guess it seems obvious for the medical professionals. I'm working with my advisers to make it clear on the messaging. We definitely don't want to convey that it was created in the lab."

Sono cosciente che i teorici dei complotti mi diranno che è stato costretto a smentire, ma non è più probabile che i non addetti ai lavori abbiano capito male? Sono sempre convinto che quando si danno notizie bisogna essere certi che chi dovrà diffondere le notizie abbia capito bene, soprattutto in ambito medico scientifico, di cosa si stia parlando. (Non fa testo Berlusconi che dice chiaramente le cose e poi dice di essere frainteso costantemente).

La situazione non è aiutata dalle recenti esternazioni tra cui l'ipotesi di apreire la scuola in ritardo aspettando il vaccino, ma non tutti sanno che, qualora il virus mutasse il rimedio non servirebbe ad un tubo.

Poi c'è Gibbs, illustre virologo, che con le sue ipotesi, non condivise da tutti i virologi della comunità scientifica, parla di ipotetici passaggi da uccelli, forse mammiferi marini, fino ad arrivare all'uomo. Sbaglio o si tratta solo di ipotesi? I dati che le dimostrano dove sono?

Bisogna stare molto attenti a ciò che si dice, perché non sempre chi ascolta interpreta bene o ha le competenze per capire di ciò che si sta parlando. La paura di questa influenza deriva, almeno come mi è parso di capire, dal suo facile contagio che potrebbe portare a letto, per circa 4 giorni, molte persone, avendo in tal caso conseguenze sull'economia e sulla produzione già esigua.

Se volete altre prove che smentiscono le cavolate che girano in rete cliccate qui

Ti è piaciuto l’articolo? Clicca su OK!

Puoi votare altri articoli anche in questa pagina.

2 commenti:

  1. solo un piccolo appunto:
    il fatto che per una influenza cosi poco aggressiva si pianifichi la vaccinazione "coatta" di centinaia di milioni di persone, se permetti da adito alle teorie complottiste; specialmente se si vanno a guardare da vicino i poteri "plenari" dell' OMS (organo politico e non sanitario) e le clausole che hanno sottoscritto i paesi aderenti (194). E poi la vaccinazione fatta tra Ottobre e Marzo apre le porte ai famosi 20 giorni in cui il sistema immunitario è ai minimi termini ed esposto all'infezione di qualsiasi altro ceppo influenzale ben più pericoloso. Altro che cospirazione, ci siamo dentro fino alla punta dei capelli.

    RispondiElimina
  2. Per me il problema della vaccinazione non si pone perché sono fuori a quanto sembra sono fuori età max, quindi ipoteticamente potrei anche morire. GLi altri, i vaccinati in maniera "coatta" (nel senso che li vanno a prendere con la forza a casa per la vaccinazione?) si salverebbero ammesso che il vaccino funzioni però perché non è detto. In realtà credo che il problema di influenza ci sia ma che sia stato creato un ceppo influenzale ad arte sinceramente mi pare una situazione holliwoodiana.

    Ciao e grazie per aver partecipato al blog.

    RispondiElimina

I commenti prima della pubblicazione saranno controllati e se reputati offensivi o con contenuto scurrile e ineducato non saranno pubblicati.
Qualora non vediate subito il vostro post pubblicato, non disperate perché probabilmente non sono al computer o perché non corrispondono ai canoni della decenza nel senso che sono scurrili, ineducati, offensivi o contenenti riferimenti o immagini pedo-pornografiche o pornografiche.

I commenti Anonimi non saranno più accettati

ciao